sabato 15 settembre 2012

Mercedes CLS Shooting Brake presto in commercio


La Mercedes CLS Shooting Brake, che rispetto all’omonima berlina presenta una carrozzeria con tetto allungato verso la coda. Resta la sagoma laterale spiovente al posteriore, restano i finestrini senza cornice, resta insomma un’immagine da grande coupé 4 porte, con in più la praticità del portellone dietro. I motori disponibili sulla Mercedes CLS Shooting Brake sono quattro, due diesel e due benzina, tutti abbinati al cambio automatico 7G-Tronic Plus e al sistema start/stop. Due modelli hanno anche la trazione integrale e sono CLS 350 CDI 4MATIC BlueEFFICIENCY e CLS 500 4MATIC BlueEFFICIENCY. La versione d’ingresso alla gamma è la Mercedes CLS 250 CDI Shooting Brake, spinta dal 4 cilindri diesel di 2.2 litri da 204 CV, 235 km/h e 7,8 secondi per andare da 0 a 100 km/h. Il suo consumo combinato è di 5,3 l/100 km. Un gradino più sopra, sempre a gasolio, è la Mercedes CLS 350 CDI, con V6 3.0 da 265 CV e 620 Nm; questa arriva ai 250 km/h, scatta da 0 a 100 in 6,6 secondi e consuma in media 6,0 l/100 km (6,6 la 4MATIC). L’accesso alla gamma a benzina è rappresentato dalla CLS 350 BlueEFFICIENCY (306 CV - 370 Nm) che brucia i 100 orari da fermo in 6,7 secondi e consuma 7,3 l/100 km. Il top è rappresentato dalla CLS 500 BlueEFFICIENCY, che con il suo V8 biturbo di 4,6 litri esprime 408 CV e 600 Nm. In questo caso l’accelerazione 0-100 è pari a 5,3 secondi e i consumi salgono a 9,2 l/100 km.

Fra le particolarità della Mercedes CLS Shooting Brake c’è la finitura del vano di carico che include particolari in pelle, guide di carico in alluminio satinato opzionali e il piano del bagagliaio in legno di ciliegio designo. La stessa ricercatezza nei materiali la si ritrova nell’abitacolo, dove ci sono cinque diversi abbinamenti di colore, tre tipi di legno, lacca nera, fibra di carbonio AMG o addirittura porcellana, come sulla Classe S. Le dimensioni esterne delle Mercedes CLS Shooting Brake sono pari a 4.956 x 1.881 x 1.413 mm, praticamente uguali a quelle della CLS, mentre la volumetria del bagagliaio sale a 590-1.550 litri.

Come poi poteva mancare la versione "super-pompata" a cura di AMG?Infatti la 63 AMG ha un aspetto ben più “cattivo”, dato dal cofano motore ridisegnato, i passaruota allargati, i fari con le luci a led (di serie), nuovi paraurti (quello anteriore ha prese d'aria maggiorate), i grossi cerchi in lega di 19 pollici e il doppio terminale di scarico cromato. Sotto il lungo cofano della CLS Shooting Brake 63 AMG “batte” il 5.5 V8 biturbo da 525 CV e 700 Nm di coppia. Abbinato al cambio automatico a sette rapporti con funzione Stop&Start e alla trazione posteriore, secondo la Mercedes permette alla grossa station wagon di raggiungere i 250 km/h autolimitati e accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. La percorrenza media dichiarata è di 9,9 km con un litro, mentre 235 grammi al km è la quantità di CO2 emessa. Per chi 525 CV non sono abbastanza è poi disponibile la versione “Performance” da 557 CV e 800 Nm di coppia che, a fronte di consumi dichiarati invariati, permette di limare di 1 decimo di secondo il tempo sullo 0-100 km/h: la velocità massima resta sempre autolimitata a 250 km/h.


Vi ricordo di visitare la mia pagina Facebook e il mio canale YouTube:

Pagina Facebook : http://www.facebook.com/AmantiDelleSupercar
Canale YouTube : http://www.youtube.com/user/gioannello93?feature=mhee

Immagini tratte dal Web.

Nessun commento :

Posta un commento

Publisher Website!