giovedì 26 aprile 2012

FERRARI F12 BERLINETTA



F12 Berlinetta. È questo il nome della capostipite della nuova generazione delle Ferrari 12 cilindri. Una vettura dalle performance senza precedenti (740 cavalli) che, in attesa del debutto ufficiale al Salone internazionale dell'Auto di Ginevra, ha avuto il suo battesimo online su Ferrari.com, nel nuovo colore Rosso Berlinetta triplo strato, e che nelle intenzioni di Maranello costituisce la più avanzata frontiera delle vetture sportive a motore anteriore-centrale.
È la Ferrari stradale più potente e prestazionale di sempre. L'architettura transaxle dà origine a una vettura rivoluzionaria. Il passo è stato ridotto, motore, plancia e sedili abbassati, il nuovo layout delle sospensioni e del cambio contiene le dimensioni del posteriore, per vettura compatta a baricentro basso e arretrato.

Il centro Scaglietti ha realizzato un nuovo telaio spaceframe e una scocca di nuova concezione con 12 differenti leghe di alluminio di cui alcune usate per la prima volta nell'automotive e diverse tecnologie di realizzazione, assemblaggio e giunzione dei componenti.

Il peso è ridotto a 1525 kg (-70 kg della precedente coupè V12), con le masse distribuite in modo ideale (54% al posteriore). Il motore V12 a 65di 6.262 cc raggiunge prestazioni e regime di rotazione mai ottenuti da un 12 cilindri aspirato. La potenza massima è 740 CV, quella specifica 118 CV/l, la coppia 690 Nm, di cui l'80% disponibile a 2500 giri fino al limitatore a 8700 giri. Il motore è abbinato al cambio F1 a doppia frizione. Il rapporto peso/potenza si attesta a 2,1 kg/CV. I consumi sono ridotti del 30%, le emissioni di CO2 scendono a 350 gr/km, valore che colloca la nuova 12 cilindri ai vertici della categoria. Da record l'efficienza aerodinamica, che è stata raddoppiata. Aumentato del 76% il carico verticale (123 chili a 200 km/h) e sensibilmente ridotta la resistenza all'avanzamento (0,299 il Cx).

Risultati ottenuti anche con l'introduzione di una soluzione fortemente innovativa come l'Aero Bridge, che sfrutta per la prima volta il cofano motore nella generazione della deportanza. L'efficienza aerodinamica è stata ottimizzata con l'utilizzo dell'Active Brake Cooling, portelle di raffreddamento delle prese aria freni che si aprono solo se richiesto in funzione delle temperature.
Il design, frutto della collaborazione tra Centro Stile Ferrari e Pininfarina, si basa sull'equilibrio tra la massima efficienza aerodinamica e l'eleganza delle proporzioni. Una coupè dalla linea aggressiva e filante che nonostante la compattezza delle dimensioni esterne offre un elevato livello di comfort e abitabilità. Gli inediti interni, in pelle Frau, coniugano dettagli di alta artigianalità con gli elementi essenziali della sportività.

Al centro della plancia spiccano gli innovativi aeratori di ispirazione aereonautica in carbonio e lega di alluminio. Gli spazi sono stati ottimizzati per una grande fruibilità anche grazie alla panchetta posteriore collegata direttamente al vano bagagli. La centralità del pilota è ribadita dall'interfaccia uomo-macchina, con tutti i comandi raccolti attorno a chi guida, per garantire la massima ergonomia e guida altamente emozionante. Costa (prezzo non ufficiale) circa 270.000 euro, con sette anni di manutenzione gratuita, le prime consegne a settembre 2012.



Ora vi lascio al mio video dove analizzo la Ferrari F12 Berlinetta e alla fine c'è anche la presentazione di Montezemolo.Grazie a tutti!




Nessun commento :

Posta un commento

Publisher Website!